Ferrara - USA, il sindaco Fabbri scende in campo allo stadio di Toledo

In diretta FOX da l'annuncio della tappa 2024 della finale italiana al 'Paolo Mazza'

Data:

03/10/2022

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

C'era anche il Comune di Ferrara, per la prima volta, a sfilare per le vie della città statunitense di Toledo, alla festa dell'Homecoming - l'annuale ritorno all'ateneo dell'Ohio degli ex studenti - in occasione della partita di football americano tra la squadra locale dei Rockets e quella dei Central Michigan Chippewas, finita con la vittoria del team di casa.

 

Nello stadio di Toledo - da 25mila posti - il sindaco Fabbri, con il primo cittadino della città americana Wade Kapszukiewicz, sabato hanno sancito il nuovo gemellaggio tra i due Comuni, presentandosi a migliaia di spettatori della partita e avviando così simbolicamente il countdown al  2024, quando proprio Ferrara sarà tappa del 'Super Bowl italiano', la finale nazionale che sarà ospitata  allo stadio Paolo Mazza (qui link al video).

 

L'appuntamento, per la precisione, sarà il 6 luglio 2024, un anno dopo la finale italiana che sarà disputata - per la prima volta nella storia - negli Stati Uniti, proprio a Toledo.

 

 
Poco prima della partita di sabato, in mattinata, Fabbri era presente nel gruppo istituzionale che - a bordo di un'auto -  ha portato per le strade di Toledo il messaggio del nuovo gemellaggio stretto tra le due città, con i simboli di entrambi i Comuni: "The city of Toledo welcomes our sister city" ("La città di Toledo dà il benvenuto alla nostra città sorella") era scritto sull'auto, che ha sfilato verso lo stadio americano per la tradizionale festa del pre-partita, con tutte le rappresentanze degli ex studenti dei college.

 

A seguire - nel corso del match - il sindaco è entrato in campo a fianco del primo cittadino Kapszukiewicz, del presidente dell'Università di Toledo Gregory Postel e di Geoff Shook, esponente dell'italian board che sta preparando la finale italiana 2023, che per la prima volta si terrà negli USA.

 

Il celebre canale americano FOX ha trasmesso le immagini dell'evento, citando Ferrara. "Un onore esserci", ha detto Fabbri, "Ringrazio il sindaco Kapszukiewicz per l'ospitalità e per l'affetto dimostrato verso la nostra città e Raffaello Pellegrini, dirigente della squadra ferrarese delle Aquile, visto che motore di questa storia comune che oggi ci lega a Toledo è stato proprio il football americano. Questo gemellaggio, a solo un anno dalla sottoscrizione, sta portando tanti risultati concreti e rivela tantissime potenzialità, non solo in campo sportivo".

 

"Portare la finale del campionato italiano negli Stati Uniti, nel 2023, è un sogno che diventa realtà, dopo quattro anni di intenso lavoro. Per quanto riguarda il gemellaggio sono fiero di fare da 'ambasciatore' alla mia città", sottolinea Pellegrini.

 


Lo scambio tra Ferrara e gli Stati Uniti continua: nei prossimi giorni infatti una delegazione di imprenditori arriverà nella città estense, dove è atteso un incontro-confronto con alcuni esponenti dell'imprenditoria locale al laboratorio aperto ex Teatro Verdi. Intanto si è definita anche la partnership artistico-culturale tra i due Comuni neo-gemellati, che porterà Ferrara a ospitare - per la riapertura di palazzo Diamanti, il prossimo 18 febbraio 2023 - l'opera di un proprio autore rinascimentale, Lorenzo Costa, da circa 20 anni di proprietà del Museo di Toledo. Si tratta della Sacra Famiglia di Lorenzo Costa.

A cura di

Altre informazioni

Data pubblicazione

03/10/2022

Aggiornamento

04/10/2022 15:00