Complesso Boldini: risoluzione del contratto con l’attuale impresa per inadempimento contrattuale

L’intervento sarà assegnato ad un’altra ditta, prevista la ripartenza lavori in pochi mesi

Data:

25/09/2023

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Il Comune di Ferrara ha risolto, per inadempimento, il contratto con l’impresa Consorzio Stabile Restore di Napoli, impresa appaltatrice dei lavori al Complesso Boldini in forza di una gara effettuata nel 2020.

 

Dopo l’approvazione del progetto esecutivo dei lavori di messa a norma e risanamento conservativo del Complesso Boldini, avvenuta nell’ottobre del 2020, era stata bandita una gara svoltasi nel dicembre del 2020; all’esito di tale gara, e con un ribasso del 28% circa, si era aggiudicata i lavori l’impresa di Napoli.

 

Sarà richiesto un risarcimento dei danni per il grave inadempimento degli obblighi contrattuali; il termine ultimo per l’esecuzione dei lavori era il 15 novembre 2022.

 

Dopo un primo tentativo di composizione bonaria della controversia per i ritardi nell’esecuzione dei lavori, si è quindi resa necessaria la risoluzione del contratto pubblico che consentirà di assegnare i lavori alla seconda impresa in graduatoria, impresa del territorio ferrarese. Fermi restando i tempi burocratici delle procedure, l’obiettivo è garantire la ripartenza dei lavori di risanamento del Complesso Boldini nel giro di pochi mesi.

A cura di

Altre informazioni

Data pubblicazione

25/09/2023

Aggiornamento

25/09/2023 16:00