Al via i lavori in via della Ghiara, la strada medievale citata e vissuta da Giorgio Bassani

Partito il rifacimento dei marciapiedi, fortemente ammalorati. Un investimento complessivo di 300mila euro e 25 giorni stimati di cantiere

Data:

21/08/2023

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Sono partiti questa mattina i lavori di rifacimento dei marciapiedi in via della Ghiara, lungo il lato dei civici dispari, nel tratto da vicolo Boccacanale a via Cammello. La porzione di tracciato interessato percorre anche la facciata dell’ex scuola elementare Alfonso Varano, oggi succursale dell'Istituto Vergani-Navarra.

 

L’intervento, della durata prevista di 25 giorni (salvo imprevisti o avverse condizioni meteo), prevede la totale riqualificazione degli attuali manufatti, fortemente ammalorati. L’impresa ferrarese Moretti - nell’ambito di un appalto da 300mila euro che ha già portato al rifacimento di altre vie storiche - procederà con la demolizione dei marciapiedi attuali, quindi con il loro rifacimento con pietra naturale lungo le cordolature, con coperture a lastre nel ‘corpo’ del camminamento, in maniera omogenea alla perpendicolare via Boccacanale. Materiali e tipologia di lavorazioni sono stati condivisi con la Soprintendenza.

 

Durante il cantiere il transito veicolare sarà a senso unico di marcia con direzione da vicolo Boccacanale verso via Cammello.

 

“Completando un appalto attivo quest’anno, che ha già portato al rifacimento delle vie storiche della Paglia e Zemola, continuiamo con i lavori di tutela del decoro e di miglioramento della qualità stradale e dell’accessibilità, in una strada antica e affascinante di Ferrara. Via della Ghiara ha infatti origini medievali, ed è stata citata anche da Giorgio Bassani. È infatti proprio in questa via che Bassani colloca l’abitazione di Elia Corcos, il dottore ebreo che - ne 'La passeggiata prima di cena' - diviene primario dell’ospedale cittadino e medico personale della duchessa Costabili. Non solo, qui stava anche la casa dei nonni materni del celebre scrittore, che in questo luogo visse parte dei suoi anni giovanili”, spiega l’assessore Andrea Maggi.  

A cura di

Altre informazioni

Data pubblicazione

21/08/2023

Aggiornamento

21/08/2023 12:19