Via Bologna parzialmente chiusa al traffico nella notte tra venerdì 26 e sabato 27 maggio 2023

Il collaudo del nuovo sottopasso di via Bologna interesserà il tratto tra via Foro Boario e via Mambro nella notte tra le 22:00 del 26 e le 7:00 del 27 maggio

Data:

23/05/2023

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Sarà un collaudo in notturna quello che sarà realizzato - con i tecnici del ministero delle infrastrutture e dei trasporti - tra venerdì 26 maggio e sabato 27 maggio sul nuovo sottopasso di via Bologna, parte del maxiprogetto di interramento ferroviario realizzato da Ferrovie Emilia-Romagna (FER).

 

Nell’occasione la via sarà chiusa al traffico, tra le 22 del 26 e le 7 del 27 maggio, nel tratto tra via Foro Boario e via Mambro.

 


Il transito veicolare che si immette sulla via Bologna, tra via Foro Boario e il nuovo tracciato ferroviario, sarà indirizzato in direzione nord; mentre il transito veicolare che si immette sulla via Bologna, nel tratto tra via Mambro e il nuovo tracciato ferroviario, sarà indirizzato in direzione sud. Via del Bove, via Bonetti, via Passega e via Pesci saranno comunque aperte su via Bologna.

 


Il collaudo si realizza con prove di carico statiche: saranno posizionati 36 blocchi di calcestruzzo sul ‘solettone’ (di 80 centimetri più 60 centimetri di spessore stradale) di via Bologna, monitorandone le reazioni, con strumentazioni in grado di rilevare eventuali inclinazioni, elasticità e vibrazioni.

 

Il nuovo tunnel sarà lungo 850 metri. Per realizzarlo è stato necessario raggiungere una profondità di scavi fino a circa 19 metri.

 


Il sottopasso è posto lungo il tracciato della nuova metropolitana di superficie che collegherà la zona est e la zona ovest - con nuove fermate ferroviarie (in via Ravera, all’altezza degli istituti scolastici, e in area Rivana). L’attivazione delle corse sarà realizzata entro l’inizio del 2025. Si tratta di un complesso lavoro ingegneristico che sta portando all’apertura di una nuova via di collegamento di 4 chilometri tra la zona di via XVI Marzo e quella di via Fabbri. 

 

Attualmente l’attività di scavo è stata quasi terminata lungo l’intero tratto, fatto salvo, nella zona della ‘bretella’ Ferrara-Poggio Rusco, per la quale le attività saranno completate più avanti. Il percorso lungo il quale sono posati i nuovi binari consentirà di superare dislivelli anche di 10 metri, nel punto più basso.

A cura di

Altre informazioni

Data pubblicazione

23/05/2023

Aggiornamento

23/05/2023 13:41