Nuovo accesso Nord-Ovest alla città, pubblicata la gara per la riqualificazione

Grazie al finanziamento PNRR, sarà possibile un investimento di quasi 5milioni di euro

Data:

15/05/2023

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

È partita la gara per la riqualificazione dell’accesso nord - ovest della città. Si tratta di un appalto integrato (che unisce quindi la progettazione definitiva ed esecutiva alla realizzazione dei lavori). La gara è ad invito, rivolto ai dieci operatori economici che hanno aderito alla manifestazione di interesse pubblicata nelle scorse settimane nel portale appalti del Comune.

 

La chiusura per la presentazione delle offerte è fissata per il 30 maggio. A seguire la commissione procederà immediatamente alla definizione dell'operatore aggiudicatario.

 

La riqualificazione è finanziata con i fondi PNRR per 4milioni e 850mila euro (nel contesto del finanziamento per la rigenerazione urbana) e prevede, in sintesi, la realizzazione di una strada a due corsie con pista ciclabile e cortina alberata su via Marconi, la rotonda che intersecherà via Modena e via Marconi, eliminando l’attuale semaforo sull’intersezione.

 

Un’altra rotonda sarà realizzata in ingresso anche per consentire l’inversione di marcia e tornare su via Modena. La nuova pista ciclabile sarà realizzata sull’ex tracciato ferroviario (di proprietà RFI) lungo l’asse via Marconi-via del Lavoro. “Una rivoluzione urbanistica”, ha detto il vicesindaco Nicola Lodi, sottolineando che "L’intervento è integrato alla riqualificazione, in corso, dell’autostazione di via del Lavoro (per complessivi 2milioni 304mila euro circa), in un tutto organico nel segno della funzionalità, del miglioramento viabilistico, dell’ambiente e della sostenibilità”.

 

“Nell’ambito del piano per la rigenerazione urbana un forte accento lo abbiamo voluto mettere sulle riqualificazioni degli accessi cittadini, con l’obiettivo di fornire risposte a problemi storici, di decoro, funzionalità, urbanistici, per una piena integrazione tra periferia e centro storico. La città avrà nei prossimi anni 'biglietti da visita' più coerenti con la sua storia e con la propria storia urbanistica. Le graduatorie PNRR hanno premiato questa visione”, sottolinea l’assessore Andrea Maggi.

A cura di

Altre informazioni

Data pubblicazione

15/05/2023

Aggiornamento

15/05/2023 12:51