Straferrara, raddoppiati i partecipanti, sono oltre tremila i runner alla partenza

Nella sua seconda edizione, la corsa non competitiva conta presenze da tutta Italia e dall’estero. Il Sindaco accoglie il tedoforo Vittorio Brandi

Data:

19/03/2023

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Si è aperta col saluto del sindaco Alan Fabbri agli oltre tremila partecipanti e il messaggio di pace del tedoforo Vittorio Brandi l'edizione 2023, la seconda della Straferrara, anche con partecipanti dall'estero (come dimostra uno dei primi arrivati del percorso da 7 chilometri, il danese Frederik Pedersen).

 

Sei le principali regioni di provenienza dei corridori, oltre all'Emilia-Romagna: Veneto, Lombardia, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Valle d'Aosta.

 

Partita nel 2022, la corsa non competitiva organizzata dalla Polisportiva Fluo Run (nei due percorsi cittadini da 7 e 13 chilometri) ha raddoppiato i partecipanti dall'anno scorso a quest'anno. E quest'anno, a circa due mesi dal concerto di Bruce Springsteen a Ferrara (18 maggio), la colonna sonora dell'evento ha contato anche la celeberrima Born to run.

 

"Una scommessa vinta, nata da un'idea sviluppata in tempi pandemici e poi realizzata con adesioni crescenti, non appena i tempi lo hanno consentito. I numeri confermano il successo. Grazie agli organizzatori e a tutti i partecipanti. È questa un'iniziativa che unisce lo sport, la promozione di uno stile di vita sano, la promozione del territorio, la valorizzazione turistica", ha detto il Sindaco.

 

Il primo cittadino ha accolto, in apertura di manifestazione, il tedoforo Vittorio Brandi, accompagnato da alcuni giovani corridori. Brandi ha condotto la teda, la fiaccola olimpica, alle Olimpiadi di Londra 2012 e ai giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018.

 

"Sono voluto venire qui - ha detto - invitato dallo staff, che ha accolto il mio desiderio dopo due anni di pandemia. E sono qui per testimoniare, con tanti giovani - che rappresentano il nostro futuro - uno dei principali valori che la teda rappresenta: la pace, soprattutto con riferimento alla situazione in Ucraina. La Straferrara è un evento sentito e non nascondo che all'inizio, di fronte a tanta gente, ho provato dei brividi", ricordando anche, a proposito di promozione della pace, "quando portammo la teda a Pyeongchang, in un momento di altissima tensione tra le due coree e l'America. È questo un motivo in più per esserci oggi, che fortifica il nostro appello".

A cura di

Altre informazioni

Data pubblicazione

20/03/2023

Aggiornamento

20/03/2023 10:50