Nuovo skatepark via Caretti, via libera a progetto di fattibilità tecnico-economica

Riqualificazione e aggiunta di pista sopraelevata su un’area di 1050 metri quadrati

Data:

26/09/2023

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Si compie un ulteriore passo verso il nuovo skatepark di via Caretti. Questa mattina la giunta ha deliberato il via libera al progetto di fattibilità tecnico-economica per l’ampliamento e la riqualificazione dell’attuale area riservata allo schettinaggio a fianco del centro “Le Mura”.

 

L’investimento è di 440mila euro e porterà nuove aree verdi, attrezzature sportive in materiali di maggiore durata e corrispondenti alle richieste degli atleti, oltre a opere edili, impiantistiche e accessorie. In particolar modo si prevede la costruzione di una nuova pista, in elevazione, a forma di ‘ovale’ irregolare, con un’estensione superficiale di circa 1050 metri quadrati, zone di servizio e 'terrazzini' compresi. Le strutture emergenti saranno schermate per rendere omogeneo e non impattante l’effetto visivo.

 

È in corso un’interlocuzione anche con l’istituto per il credito sportivo. Sarà lo studio tecnico associato Lotti & Partners di Ravenna e, nello specifico, l’architetto Alessio Lotti a realizzare la progettazione definitiva ed esecutiva, la direzione lavori e redazione del certificato di regolare esecuzione. L’incarico è già stato assegnato. La partenza dei lavori, completate le fasi di progettazione, è prevista per l'inizio del 2024.

 

L’assessore Andrea Maggi spiega che “La scelta di ampliare lo skatepark è stata condivisa con le società sportive della città e rappresenta una risposta concreta alla petizione lanciata da alcuni giovani che chiedevano proprio la realizzazione di una nuova area attrezzata per questo scopo. L’obiettivo - aggiunge - è sottoporre il progetto anche alla Federazione Italiana Sport Rotellistici (Fisr)”.

 

Al nuovo skatepark si accederà dai percorsi attualmente presenti di ingresso al parco. La relazione tecnica precisa che “Vista la sua posizione defilata rispetto alle zone residenziali, il parco si presterebbe anche ad accogliere eventi sportivi, corsi e manifestazioni, come suggerito dagli stessi utilizzatori”.

A cura di

Altre informazioni

Data pubblicazione

26/09/2023

Aggiornamento

26/09/2023 15:06