Il cortometraggio dedicato alle donne e girato a Ferrara vola a Hollywood

Coinvolte nelle riprese molte scuole e realtà del territorio. La regista: “Un grande lavoro di squadra e una grande emozione che dedico alla mia città”

Data:

07/03/2023

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Una Bridget Jones all’italiana, che si trasferisce dal Piemonte a Ferrara, nella vecchia casa della nonna, per sfuggire ad un ex- fidanzato stalker. Quando Nabil, un timido ragazzo del Gambia, riesce a farle tornare il sorriso, lei si convince che lui potrebbe essere la risposta ai suoi problemi.

 

È, in sintesi, la trama del nuovo cortometraggio della regista ferrarese - con ambientazione ferrarese - Anna Elena Pepe, presentato il primo marzo, in anteprima, al Chinese Theatre, cinema di Hollywood, distretto di Los Angeles, per il Golden State Film Festival.

 

Il corto è stato realizzato grazie a una vasta collaborazione con il territorio - come sottolinea la stessa regista - che ha visto protagonisti anche: la Scuola Vancini per l’assistenza sul set e il coinvolgimento dei giovani attori, l’istituto Vergani-Navarra per il servizio di catering, la Città del Ragazzo, che ha messo a disposizione spazi e location e tanti ragazzi del Cosquillas Theatre methodology di Massimiliano Piva.

 

“L’approdo negli Stati Uniti è un risultato corale, che vive del contributo del territorio e si alimenta dell’entusiasmo che tanti hanno messo in questo progetto. Da ferrarese è una soddisfazione speciale e una gioia particolare aver coinvolto tante eccellenze territoriali, che hanno mostrato una straordinaria disponibilità. Grazie a chi ci ha creduto con me”, dice Pepe, ringraziando anche il sindaco di Ferrara Alan Fabbri e il Comune per il sostegno fornito e la collaborazione messa in campo. 

 

Co-diretto da Sebastian Maulucci e prodotto da Ladybug Crossmedia (Italia) e Tabit Films (Inghilterra) in una co-produzione italo-inglese, Miss Agata è una comedy drama che racconta la storia di Agata (Anna Elena Pepe), una giovane donna dall’apparenza un po’ maldestra e buffa ma che invece nasconde un passato difficile.

 

Nel cast anche Andrea Bosca, Chiara Siani e Yahya Ceesay.

 

“È stato molto bello scoprire di essere stati selezionati al Golden State Film Festival, è un’emozione incredibile poter vedere il mio film proiettato in un luogo di culto come il Chinese Theatre di Hollywood”, dice Anna Elena Pepe, sottolineando che “essendo un film che parla di violenza sulle donne, volevo che fosse guidato da una particolare sensibilità. Per questo ho fortemente voluto che la maggior parte dei capi reparto fossero donne, dalla fotografia alla produzione, dal montaggio ai costumi fino alla scenografia e al trucco."

 

“Quando abbiamo girato ero incinta ed ora che lo vedo sul grande schermo, in contesti internazionali, mi sembra quasi di aver partorito due volte”. La regista, attraverso il suo racconto dai toni delicati affronta il difficile e attuale tema della violenza sulle donne. La sua Agata, infatti, viene descritta come una “vittima imperfetta” che, a causa di traumi vissuti, non riesce più a vedere la realtà con lucidità. Miss Agata, inoltre, sarà anche al Festival del Cinema città di Spello (10 – 19 marzo) diretto da Laura Luchetti.

A cura di

Altre informazioni

Data pubblicazione

08/03/2023

Aggiornamento

08/03/2023 10:18