Campagna promozionale di Natale-Capodanno: circa 70 spot e milioni di telespettatori raggiunti

Il Sindaco: "Come diceva Steve Jobs, investire in pubblicità in tempi di crisi per costruire le ali"

Data:

05/01/2022

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Circa 70 spot trasmessi, 12 giorni di programmazione continua, tre diverse tipologie di spot tematici, milioni di persone raggiunte e due testimonial giunti a Ferrara per promuovere la città: la celebre ballerina Natalia Titova, storico volto di 'Ballando con le Stelle', e il marito, campione olimpico di nuoto, Massimiliano Rosolino, con le figlie Sofia Nicole (10 anni) e Vittoria Sidney (8 anni).

 

Si è chiusa pochi giorni fa la campagna promozionale della città promossa dall'Amministrazione comunale di Ferrara con spot realizzati dalla ferrarese Pubbliteam. Dal 19 dicembre al primo gennaio decine di spot, da 15 secondi l'uno, sono stati trasmessi dall'emittente La7, anche in fascia prime time.

 

Tra le altre cose, sono stati messi in onda anche alla sera della vigilia, in diversi orari - mattutino, pomeridiano e serale - nel giorno di Natale, e a capodanno. Il pubblico intercettato è stimato in alcuni milioni di persone, con una frequenza prevista di oltre due visualizzazioni a testa, calcolata come media riferita a ciascun telespettatore.

 

Le tre tipologie di pubblicità hanno riguardato: la città e le sue luminarie, i prodotti e i piatti tipici, il Castello come scenografia magica di un ballo tra Rosolino e Titova. Unico il claim scelto: "Ferrara, non immaginarla. Vivila". "Abbiamo affrontato le difficoltà globali di un periodo complesso cercando di puntare e di investire sulla comunicazione delle infinite ricchezze che la città offre - dice il sindaco Alan Fabbri -.

 

La campagna di Natale e Capodanno ha consentito a milioni di persone di avere un 'assaggio' tv di Ferrara, orientando la curiosità di molti verso la nostra città. Ricordo quanto diceva Steve Jobs: 'Investire nella pubblicità in tempo di crisi è come costruirsi le ali mentre gli altri precipitano'.

 

Una frase 'forte' ma che sicuramente deve far riflettere. Questa è sicuramente la nostra linea d'azione: reagire alla crisi, come abbiamo fatto anche promuovendo la convenzione che ha consentito a quasi 2mila persone che hanno pernottato in città di accedere gratuitamente ai sei musei e mostre aperti. Abbiamo reagito allo stop imposto all'incendio del Castello puntando sulla promozione, sul gioco di squadra, sulla collaborazione con le associazioni, su appuntamenti particolarmente apprezzati come il videomapping 'Ex Astris' al Castello.

 

Senza dimenticare il successo internazionale ottenuto dal Farnace di Antonio Vivaldi, frutto dello straordinario lavoro del Teatro Comunale di Ferrara, con cui mi congratulo"

A cura di

Altre informazioni

Data pubblicazione

05/01/2022

Aggiornamento

10/01/2022 12:25