Via della Paglia, terminato il cantiere e ripristinata la normale viabilità

Nuova strada in acciottolato, nuovi marciapiedi e così anche per gli impianti sotterranei di scarichi e rete idrica

Data:

07/04/2023

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

Nuovi impianti sotterranei, nuovi marciapiedi e nuova strada in acciottolato: completato oggi il cantiere di via della Paglia e dell'ultimo tratto di via Zemola. L’ultimazione dell’intervento segna anche il ripristino della viabilità.

 

L’esecuzione è stata curata dall'impresa ferrarese Moretti che ha realizzato, nel dettaglio, il completo rifacimento di strada, sottofondo e marciapiedi, avvicendandosi a un cantiere Hera, che ha realizzato, in profondità, i nuovi: collettori fognari, allacciamenti degli scarichi privati  e rete idrica.

 

L'importo complessivo dei lavori è stato di oltre 300mila euro. In base a una delle ipotesi più realistiche relative all'origine della denominazione 'via della Paglia' il nome le sarebbe stato dato dai tetti che anticamente erano, in molti casi, realizzati in paglia. Solo dopo il 1288 fu vietata questa usanza e venne fatto obbligo l’uso di travi in legno e tegole. La seconda tra le diverse ipotesi porta a supporre che in via della Paglia fossero presenti anche numerosi depositi di paglia e fieno. 

 

“Posizioniamo oggi un nuovo e importante tassello nell’ambito del piano per il progressivo recupero delle vie storiche in acciottolato del cuore della città e per il potenziamento della fruibilità e dell’efficienza, anche sotto il profilo impiantistico”, dice l’assessore Andrea Maggi. 

 

Negli ultimi mesi si è lavorato al posizionamento, a mano, del selciato di ciottoli e al rifacimento in pietra naturale dei marciapiedi, dei cordoli e dei camminamenti, “Nel pieno rispetto e per la piena valorizzazione della storicità del luogo”, sottolinea Maggi, ricordando che negli ultimi anni “Abbiamo effettuato interventi puntuali, tra le altre cose, anche nelle vicine via delle Vecchie e via Zemola (nel primo tratto), in un contesto organico di azioni per il recupero e il rilancio di luoghi di particolare fascino e storicità, nel cuore della città”. 

 

Il completamento della ‘nuova’ via della Paglia e via Zemola coincide inoltre con il ripristino del divieto di sosta davanti a palazzo Schifanoia. 

A cura di

Altre informazioni

Data pubblicazione

07/04/2023

Aggiornamento

11/04/2023 09:26