Gli eventi organizzati nelle biblioteche cittadine per l'8 marzo 2023

Per la Giornata Internazionale dei Diritti delle Donne e nei giorni seguenti, in sei biblioteche di Ferrara sono previsti oltre dieci eventi

Data:

07/03/2023

Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

L’immagine della donna nella letteratura, le letture tratte dai grandi autori ferraresi, come Giorgio Bassani, la storia e le testimonianze di vita di grandi figure femminili, mostre bibliografiche: diverse le iniziative previste. Alcuni appuntamenti sono già in essere da lunedì 6 marzo e proseguiranno fino all’11.

 

“Le biblioteche si mobilitano con un imponente calendario perché il cambiamento positivo passa sempre dalla cultura - dice l’assessore Marco Gulinelli -. L’obiettivo è omaggiare la figura e l’apporto della donna, nelle arti e nella cultura, ricordarne le conquiste sociali, economiche e politiche, accendere i riflettori sui temi della parità, delle discriminazioni e delle violenze”.  

 

“Anche il sistema scolastico dei servizi per l’infanzia si è attivato per celebrare la giornata, le conquiste femminili nella storia e omaggiare le donne con un pensiero e iniziative specifiche, coinvolgendo le associazioni, le scuole e gli enti del territorio (Azienda Usl, ufficio scolastico). In particolare i centri per bambini e famiglie dedicheranno iniziative specifiche alla ricorrenza”, ricorda l’assessore Dorota Kusiak.


Nel giorno dell’8 marzo,

alle 16, il centro studi bassaniani (via Giuoco del Pallone 15) omaggerà la figura di Micol Finzi-Contini, proponendo passaggi dell'opera di Giorgio Bassani. La presentazione è a cura di Portia Prebys

alle 17, la biblioteca Ariostea ospita racconti e testimonianze di donne, tra “inchiostro e mimose”, così titola l’appuntamento

alle 16,45 la biblioteca del Barco, che a Bassani è intitolata, proporrà l’evento per giovanissimi: “Io sarò la prima”, storie di bambine e di conquiste, che si affianca a un allestimento bibliografico dedicato al "coraggio intellettuale al femminile" e che proseguirà fino all'11 marzo

alle 17, sarà la biblioteca Luppi (via Arginone 320, Porotto), a ospitare un nuovo evento per ragazzi. Al centro le letture con protagoniste al femminile.

 

Il giorno seguente, il 9 marzo

alle 20, sempre alla biblioteca Luppi (via Arginone 320, Porotto) saranno proposti alcuni tra i passi più significativi di "Elogio dell'imperfezione" di Rita Levi Montalcini, con successiva conversazione a più voci a cura di Dalia Bighinati, cofondatrice di Fare Diritti

a Casa Niccolini, biblioteca per ragazzi di via Romiti 13, sono già in esposizione e lo saranno fino all’11 marzo, documenti, testi, foto che raccontano storie di grandi protagoniste

alla biblioteca Tebaldi di via Ferrariola sono in mostra fino al 10 marzo “Libri e storie con protagoniste straordinarie determinate a non soccombere di fronte alle avversità”

la biblioteca Ariostea di via delle Scienze 17 propone una vetrina bibliografica con consigli di lettura, attinenti alla ricorrenza e l’esposizione di antiche riviste femminili del primo trentennio del ‘900, in sala Carli

 

Sabato 11 marzo 

alle 16.30, alla Rodari di viale Krasnodar 102, appuntamento con letture a più voci tratte da "Una rivoluzione gentile" di Dacia Maraini. L'evento è curato da Gabriella Marchetti, cofondatrice di Fare Diritti. 

A cura di

Altre informazioni

Data pubblicazione

07/03/2023

Aggiornamento

08/03/2023 09:22